Regolamento interno dell’associazione di promozione sociale Associazione Italiana Assistenti Sociali Formatori in breve A.I.A.S.F. – Agenzia Autorizzata

Il seguente regolamento, in vigore dal 1 Agosto 2015, contiene le norme attuative per la vita sociale dell’Associazione di promozione sociale A.I.A.S.F.  Esso discende dallo Statuto, che rimane il riferimento normativo fondamentale e lo integra. Nel seguito di questo regolamento verrà usata la dicitura “Associazione” per intendere l’Associazione di promozione sociale A.I.A.S.F.

DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Composizione del CD

L’Associazione è rappresentata dal Consiglio Direttivo che ha potere decisionale sulle scelte organizzative e varie dell’Associazione, nel rispetto della sovranità dello Statuto e dell’Assemblea dei Soci e se ne fa carico.

Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di tre persone (Presidente, Segretario, Tesoriere) ad un massimo di cinque, eletti ogni due anni fra i Soci che ne abbiano diritto.

Il Consiglio Direttivo si riunisce su convocazione del Presidente e quando ne sia fatta richiesta da almeno uno dei suoi membri e comunque almeno quattro volte all’anno per deliberare in ordine al compimento degli atti fondamentali della vita associativa.

DEI SOCI

Domanda di iscrizione dei soci.

L’aspirante socio è tenuto a conoscere e accettare il contenuto dello Statuto e le sue norme, il Regolamento interno e gli obblighi derivanti dalla condizione di socio.

L’iscrizione sarà resa effettiva previo pagamento della quota annuale e compilazione del modulo (preparato dal Consiglio Direttivo)  nel quale saranno riportati i dati personali e l’autorizzazione al loro trattamento secondo le norme vigenti; l’aspirante socio potrà richiedere la variazione dei dati al Tesoriere che provvederà ad aggiornare il Registro degli Associati.

Il modulo di iscrizione deve essere compilato sul sito web dell’Associazione oppure richiesto tramite email alla segreteria (segreteria@aiasf.it) e una volta ricevuta la richiesta il Consiglio Direttivo decide alla prima riunione utile o entro 30 giorni dalla data in cui è stata ricevuta la domanda di iscrizione.

Il voto espresso dai singoli Consiglieri circa l’ammissione non viene notificato né all’Assemblea, né al socio stesso. In caso di accettazione del socio, il Consiglio Direttivo comunica l’esito positivo della iscrizione al socio tramite i recapiti forniti. A decorrere dalla data in cui il Tesoriere iscrive l’aspirante socio nel Registro degli associati, questi viene considerato socio a tutti gli effetti con tutti i diritti e gli obblighi derivanti. Il socio deve quindi versare la prima quota associativa entro un mese dall’accettazione della domanda da parte del Consiglio Direttivo, secondo le modalità prescritte da questo regolamento.

L’iscrizione a socio Aiasf sarà possibile anche mediante la partecipazione ai vari eventi formativi o servizi organizzati da Aiasf (come previsto da Statuto); lo status di soci avrà validità dal 1 Gennaio al 31 Gennaio

In caso di mancata accettazione, il Consiglio Direttivo provvederà a comunicare al socio le motivazioni che lo hanno escluso. L’aspirante socio potrà richiedere nuovamente l’iscrizione soltanto quando non sussistano le cause che ne hanno determinato la mancata accettazione.

Si intende comunicazione ufficiale da parte del Consiglio Direttivo e del Presidente (convocazioni per assemblee, esiti di domanda di iscrizione, esclusione di un socio.), ogni comunicazione inviata tramite posta elettronica.

Tipologie di socio

Si individuano diverse tipologie di soci:

Fondatori: sono Soci Fondatori coloro che hanno partecipato alla fondazione dell’Associazione con la sottoscrizione dell’Atto Costitutivo e hanno diritto di veto sulle candidature per il Direttivo.

Onorari: vengono ammessi su invito del Direttivo, per particolari meriti scientifici, accademici o civili ovvero per donazioni liberali all’Associazione. Hanno diritto di voto, ma non possono essere eletti alle cariche sociali. Il socio onorario non ha l’obbligo di pagare la quota associativa annuale.

Ordinari: versano annualmente la quota stabilita dal Consiglio Direttivo. Hanno diritto di voto.

Tra i soci ordinari, sono previsti:

Sostenitori/collaboratori: vengono ammessi dal Consiglio Direttivo e collaborano, ognuno per le proprie competenze, alla realizzazione dei Servizi proposti dall’Associazione. Sono soci sostenitori tutte le persone giuridiche che contribuiscono mediante versamento di una quota  e  con altri mezzi al bene dell’Associazione. Hanno diritto di voto ma non possono essere eletti alle cariche sociali.

Soci operativi: professionisti formatori che partecipano attivamente alla vita dell’Associazione svolgendo  attività di formazione all’interno dell’Associazione stessa. Versano la quota associativa annuale. Hanno diritto di voto e di essere eletti alle cariche sociali.

Soci non operativi o Aderenti: persone fisiche che partecipano alle iniziative associative, pubblicizzano le attività dell’Associazione e forniscono un sostegno economico in forma di quota associativa. Hanno diritto di voto, ma non possono essere eletti alle cariche sociali.

Tutti i soci dell’Associazione, si impegnano alla pubblicizzazione degli scopi dell’associazione di cui ne accettano principi e finalità.

Iscrizione di persone giuridiche (soci  sostenitori/collaboratori)

Le persone giuridiche possono iscriversi all’Associazione solo come soci sostenitori; queste dovranno nominare un rappresentante che parteciperà alle assemblee e avrà diritto di voto in nome dell’ente che rappresenta.Il modulo di iscrizione delle persone giuridiche deve contenere l’indicazione di ragione sociale, partita IVA, sede sociale, breve descrizione dell’attività svolta, indirizzo di posta elettronica, nonché l’indicazione del rappresentante designato dall’ente (nome, cognome, indirizzo di residenza e indirizzo di posta elettronica, che verrà utilizzato per le comunicazioni ufficiali).

Durata dell’iscrizione

L’iscrizione deve essere rinnovata ogni anno tramite il pagamento mediante bonifico effettuato a:

Conto Banco Posta

Codice Iban:  IT77D0760103200001019241288

Intestato a: Associazione Italiana Assistenti Sociali Formatori

La quota sociale stabilita è invariata a € 20,00

Esclusione di un socio

La proposta di esclusione può essere fatta da un qualunque Consigliere e viene messa all’ordine del giorno della prima riunione utile.

Dell’apertura di qualsiasi procedimento di esclusione deve essere data immediatamente comunicazione scritta all’interessato che verrà invitato presso il Consiglio Direttivo nel breve tempo possibile o comunque entro 30 giorni dalla comunicazioneLa decisione dell’esclusione di un socio viene presa con delibera a maggioranza qualificata dei ¾ dei consiglieri e inviata mediante comunicazione formale attestante le varie motivazioni dell’esclusione attraverso raccomandata con A/R

Per i soci sostenitori/collaboratori e operativi i motivi dell’esclusione potrebbero essere:

  • Dichiarazioni mendaci inerenti la propria carriera professionale e nello specifico:

– Di non essere regolarmente iscritta presso l’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali o di altro Ordine Professionale laddove previsto per legge;

– Di non essere in regola con l’acquisizione dei crediti formativi e deontologici secondo quanto contemplato nel Regolamento della Formazione Continua approvato nella Seduta di Consiglio del 10 Gennaio 2014 – Delibera 01/14;

– Di aver richiesto esoneri (parziali o totali) per la formazione continua prima della collaborazione con Aiasf o durante la stessa;

  • Comportamenti lesivi della professione o che compromettono il regolare lavoro dell’Associazione nonché il rapporto fiduciario fra il socio, Consiglio Direttivo e altri collaboratori

DELLA QUOTA ASSOCIATIVA

Quota associativa annuale soci ordinari

La quota associativa stabilita in 20 euro l’anno, deve essere corrisposta da tutti i soci che rinnovano l’iscrizione, entro il 31 Gennaio dell’anno solare in corso tramite accredito su Conto Corrente della AIASF.

L’ammontare della quota associativa viene deciso di anno in anno dal Consiglio Direttivo alla prima riunione utile ed approvato in sede di bilancio dall’Assemblea ordinaria come da Statuto.L’ammontare della quota associativa viene anche pubblicato nel sito web dell’Associazione.

Quota associativa annuale soci sostenitori

La quota associativa dei soci sostenitori viene stabilita in un minimo di 60 € l’anno e deve essere corrisposta entro il 31 Marzo dell’anno solare in corso. Ogni socio sostenitore può quindi decidere di versare una quota a sua scelta, non inferiore a 60 € che deve essere versata tramite accredito sul conto corrente postale dell’Associazione.

 Quota associativa annuale soci fondatori

La quota sociale dei soci fondatori viene versata seguendo la disciplina dei soci ordinari.

DELL’ASSEMBLEA

Modalità di Voto

Sono previste due modalità di voto:

Palese: Il Presidente enuncia il quesito della votazione e richiede la preferenza dei soci per alzata di mano. Il Segretario procede al conteggio che viene comunicato al Presidente, il quale provvede a dichiarare l’esito della votazione.

Segreta: Vengono preparate delle schede per la votazione. Ciascuna scheda deve contenere il quesito della votazione ed enumerare le possibili scelte. Tutte le schede sono timbrate. Il Segretario provvede a consegnare una scheda ad ogni socio (salvo voto per delega). Le schede vengono raccolte dal segretario che procede allo spoglio pubblico e al conteggio. Il Presidente dichiara infine l’esito della votazione. Si vota con modalità palese per l’approvazione dei bilanci e delle mozioni.Si vota con modalità segreta per eleggere le cariche sociali.Il Presidente si riserva di decidere quale modalità adottare per le decisioni assembleari negli altri casi. I soci fondatori hanno diritto di veto sulle candidature alle cariche sociali, qualora riscontrino possibili discrepanze/contraddizioni o l’allontanamento dalle linee guida che stabiliscono le finalità dell’Associazione.

Verbale dell’Assemblea

Una copia del verbale, firmato dal Segretario e dal Presidente, viene conservato in archivio nella sede legale dell’Associazione.Un estratto del verbale di ogni assemblea viene inviato via mail ad ogni socio.

DELLE SPESE E DELLA RENDICONTAZIONE

Spese

Si intendono autorizzate dal Consiglio Direttivo tutte quelle spese che i soci sostengono nello svolgimento delle proprie funzioni. Sono rimborsabili tutte le spese per le quali venga prodotta la seguente documentazione dal socio richiedente ovvero ricevute fiscali e fatture (intestate all’Associazione) inerenti:

  • Materiale didattico

  • Locandine

  • Attestati

Solo il Presidente (o in sua vece il Vice Presidente) nell’adempimento delle proprie funzioni possono chiedere, mediante la presentazione di fatture o ricevute, il rimborso delle spese effettuate per viaggio o cene di lavoro.

La documentazione necessaria sarà conservata per il tempo previsto dalla legge dal Tesoriere per il resoconto annuale e per tutte le verifiche necessarie.

Rendicontazione di cassa

La gestione della cassa è a cura del Tesoriere. Questi conserva un registro delle entrate e delle uscite, con le relative documentazioni.

La prima settimana di ogni semestre, il Tesoriere invia un rendiconto via mail ai membri del Consiglio Direttivo.

E’ sufficiente che il rendiconto contenga il totale delle entrate e delle uscite e l’ammontare del fondo cassa.

Contributi all’associazione

Nel caso di attività gestite da sostenitori/collaboratori, l’Associazione tratterrà una quota del ricavato, stabilita nel 20% del totale delle entrate , per coprire le spese di comunicazione, di promozione e di segreteria organizzativa.

Qualora ci fossero particolari condizioni il Consiglio Direttivo valuterà la necessità di non usufruire del 20% che rimarrà al formatore.

Per i corsi finanziati dalla Regione e/o altri Enti e Organismi, l’Associazione tratterrà il 20% del compenso riconosciuto ad ogni docente.

DEI RAPPORTI CON L’ESTERNO

Sponsor

L’Associazione si riserva di stipulare Convenzioni, Protocolli d’Intesa, Accordi di Programma e Accordi di sponsorizzazione con aziende, enti pubblici e privati, per eventi occasionali o in modo continuativo anche attraverso bandi pubblici o servizi a gestione privata.

La somma delle donazioni, elargite in cambio di spazio pubblicitario in eventi e manifestazioni (fisico o virtuale) o di spazio espositivo presso gli spazi dell’Associazione, sarà contrattata volta per volta dal Consiglio Direttivo.

DELLE SEDI

Sede sociale.

Attualmente la sede sociale coincide con quella legale.

Sede legale

Nella sede legale, che può essere trasferita con delibera del Consiglio Direttivo in Assemblea Straordinaria, vengono conservati i documenti associativi, il registro degli associati, i verbali delle Assemblee dei soci e delle riunioni del Consiglio Direttivo e tutti i documenti prodotti dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo.

Sarà cura del Tesoriere la conservazione della documentazione dei rimborsi spese e delle spese dell’Associazione e i bilanci dell’Associazione.

L’associazione potrà istituire o chiudere sedi secondarie o sezioni anche in altre città di Italia o all’estero mediante delibera del Consiglio Direttivo.

DEL PROGRAMMA

Programma delle attività

Il Programma delle Attività viene redatto dal Consiglio Direttivo e presentato all’Assemblea dei Soci.

Contiene un elenco di iniziative, progetti, eventi e collaborazioni da realizzare durante l’anno;  in esso sono contenute anche le proposte di commissioni di lavoro per razionalizzare il lavoro ed organizzare meglio gli interventi.

Il programma non è rigido, quindi le attività previste e le commissioni istituite possono essere integrate durante l’anno.

Ogni formatore è responsabile dell’andamento del proprio corso, della scelta del metodo e degli strumenti a cui ricorre durante le lezioni e il Consiglio Direttivo non si assume alcuna responsabilità su quanto viene contemplato all’interno del progetto formativo; sarà cura e dovere di ogni formatore occuparsi dell’impaginazione del progetto nonché d’inserire ogni informazione venga ritenuta utile ai fini della richiesta di accreditamento

REQUISITI PER SVOLGERE L’ATTIVITA’ DI FORMAZIONE ALL’INTERNO DELL’ASSOCIAZIONE.

Per tutti gli assistenti sociali e altri professionisti cui si prevede un Ordine di appartenenza è obbligatoria l’abilitazione e l’iscrizione all’Albo.

Sono ammessi come soci formatori operativi tutti coloro che avranno conseguito il titolo di assistente sociale formatore avendo frequentato corsi specifici di aggiornamento, formazione, e/o master di formazione, o simili ovvero che abbiano al loro attivo almeno un biennio di esperienza comprovata da apposita dichiarazione da parte di altro istituto di formazione e/o autodichiarazione, nel campo della formazione e/o nel proprio ambito lavorativo.

Per le altre professioni – ove non sia previsto un ordine di appartenenza – valgono i medesimi requisiti ad eccezione dell’iscrizione ad un albo professionale.

Ogni candidatura sarà comunque valutata dal Consiglio Direttivo in fase di selezione, soggettivamente, in base alla esperienze pregresse maturate in campo lavorativo e formativo.

Ogni formatore dovrà firmare un “accordo etico” con l’AIASF, dove si condividerà un Gentlemen’s agreement in merito alle attuale e future collaborazioni.

CONTENUTI

Contenuti sito web

Il sito web è uno degli strumenti principali con cui l’Associazione intende pubblicizzare la sua azione e tenere contatti con i soci anche attraverso l’uso di specifici strumenti informatizzati.

E’ cura del Consiglio Direttivo o di membri opportunamente designati da esso gestire ed aggiornare i contenuti del sito internet dell’Associazione.

Chiunque voglia comunicare con l’Associazione potrà fare riferimento, sulla base di specifiche richieste, ai diversi indirizzi di posta elettronica indicati nel sito.

VARIE

Trattamento dati personali

Il registro degli associati viene conservato in ossequio alle vigenti normative sul trattamento e la tutela dei dati personali.Il titolare del trattamento è l’Associazione nella persona del legale rappresentante presidente pro tempore.I dati personali dei soci saranno conservati e trattati esclusivamente per uso interno e non verranno forniti a terze parti in alcun caso, ad eccezione delle Pubbliche Autorità alle quali, su richiesta, vengono forniti  tali dati per gli scopi previsti dalla legge.

Logo dell’Associazione

I soci formatori, nello svolgimento della loro attività per l’Associazione, devono adottare il marchio dell’Associazione. I soci che vogliono usare il logo all’interno di biglietti da visita, carta intestata, siti web, devono utilizzare comunque sempre la dicitura “Socio del”.

Conto di riferimento dell’Associazione

Per il pagamento delle quote sociali e per donazioni ed altri conferimenti finanziati all’Associazione si ricorre al

Conto Banco Posta Codice

Iban:  IT77D0760103200001019241288

Intestato a: Associazione Italiana Assistenti Sociali Formatori

del quale vengono riportati i riferimenti necessari nella pagina del sito.

DEL REGOLAMENTO.

Modifiche del regolamento

Eventuali modifiche potranno essere apportate solo dal Direttivo con delibera a maggioranza qualificata dei ¾ dei consiglieri. Sarà cura del Direttivo comunicare le modifiche ai soci.

Il presente regolamento, in vigore dal 1 Agosto 2015,  è pubblicato sul sito internet dell’Associazione.

A cura del Consiglio Direttivo dell’Associazione A.I.A.S.F.Approvato il 31 Luglio 2015.